La Costituzione facile da leggere e da comprendere

Approfondimento in linguaggio easy to read e traduzione in simboli

Una foto del libro La Costituzione facile da leggere e da comprendere

 

La cittadinanza e la partecipazione per essere agite concretamente devono poter contare sulla consapevolezza diffusa dei principi fondamentali che costituiscono la comunità. La Costituzione italiana definisce questi principi per chi abita nel nostro Paese. Una versione facile da leggere e da comprendere è quindi un potente strumento di inclusione e di cittadinanza attiva.

Dove, quando

Reggio Emilia, collaborazione fra GIS, Genitori per l’inclusione sociale, con il Comune di Sant’Ilario d’Enza, la Regione Emilia Romagna e la sua Assemblea legislativa e Coop.

La presentazione ufficiale ha avuto luogo il 27 aprile 2017

Il progetto

L’associazione GIS ha iniziato a collaborare con l’amministrazione comunale di Sant’Ilario d’Enza per promuovere l’utilizzo di strumenti di comunicazione accessibili a tutti, anche sul piano dell’accessibilità comunicativa, attraverso l’utilizzo dei simboli in uso in Comunicazione Aumentativa (CAA ). Dal 2016 questa collaborazione ha sviluppato una sperimentazione sulla comunicazione pubblica e istituzionale.

È nato così il volume “Costituzione Italiana Facile da Leggere e da Comprendere”. Grazie al supporto di un’equipe di esperti, i principi fondamentali, ovvero gli articoli dall’1 al 12, sono stati tradotti in simboli a partire dalla versione in ”easy to read” (facile da leggere).

Il testo è poi corredato da supporti informativi e pedagogici oltre che dalla riproduzione integrale dei restanti articoli.

Il testo della Costituzione in forma cartacea è richiedibile all’associazione GIS, a partire dalla pagina dedicata.

I contenuti

Il volume sviluppato da questo progetto comprende questi capitoli:

Comunicare: un diritto fondamentale
Conoscenza e partecipazione. Nel nome del futuro
Le nostre “parole guida”. Sui primi dodici articoli della Costituzione
Guida alla lettura
Costituzione della Repubblica Italiana: principi fondamentali
Costituzione della Repubblica Italiana: tutti gli articoli
Costituzione della Repubblica Italiana: approfondimento easy to read
Gruppo di lavoro

Le prime due pagine in versione simbolica, con l’incipit della Costituzione.

Comunicare: un diritto fondamentale

Ecco come è presentato il volume nelle parole di Maria Rosa Cantarelli, Presidente dell’Associazione Gis:

Siamo un’associazione di genitori e, come tutti i genitori, la cosa che ci sta più a cuore è il benessere dei nostri figli. Ogni giorno ci impegniamo affinchè il diritto all’integrazione e all’inclusione sociale delle persone più fragili venga rispettato. Essere insieme ci dà più forza e ci fa sentire meno soli grazie allo scambio di esperienze, conoscenze, idee.

Siamo convinti che per ogni essere umano:
- comunicare è un DIRITTO e che, se questo diritto viene negato, si crea disuguaglianza, discriminazione, esclusione sociale;
- comunicare è un BISOGNO per entrare in relazione con l’altro, per dichiarare la propria esistenza, per lasciare traccia di sé, per condividere pensieri,emozioni, stati d’animo, progetti;
- comunicare è una PRIORITÀ.

Le persone con grave disabilità comunicativa vivono troppo spesso la condizione del silenzio forzato : sono emarginate ed incomprese dalla società e notevoli sono i loro sforzi e i loro tentativi di comunicare.

Vengono considerate incapaci di comprendere, di esprimersi, di emozionarsi e ancora oggi troppo spesso si pensa che esista un parallelo tra la capacità di parlare e l’intelligenza delle persone.

La scrittura in linguaggio easy to read e la Comunicazione Aumentativa e Alternativa rendono più difficile ignorare chi ha difficoltà e permettono a ciascuno di noi di far sentire la propria voce. Consentire ad ogni individuo di esprimere bisogni, scambiare informazioni, stabilire relazioni, informarsi attraverso la lettura è un dovere di tutta la società.

La CAA è l’insieme di tutte le strategie e di tutti gli strumenti utilizzati per facilitare la comunicazione: i simboli sono uno di questi strumenti; l’uso di un sistema simbolico condiviso può far sì che l’esperienza della comunicazione sia PER TUTTI.

Questi sono i motivi che ci hanno portato a diffondere la cultura della Comunicazione Aumentativa Alternativa e lo stiamo facendo attraverso corsi di formazione e informazione rivolti a insegnanti, genitori, educatori e volontari delle associazioni che si occupano di disabilità. Attraverso i nostri gadget (tovaglietta e sacchetto del pane), vogliamo sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di adottare una comunicazione facilmente comprensibile per tutti.

Riuscire a garantire a tutte le persone il diritto alla lettura della Costituzione della Repubblica Italiana è stato un grandissimo valore e impegno di civiltà.

Questo volume è l’esempio di come sia possibile garantire, attraverso l’utilizzo di simboli e il linguaggio “easy to read”, il diritto di leggere e comprendere quali sono i principi che regolano la nostra Repubblica.

Vogliamo una società dove ogni persona possa sentirsi a proprio agio, dove la diversità sia ritenuta un valore che arricchisce e non un “difetto” da correggere.

E’ un obiettivo alto, ma ad un certo punto avevamo solo due possibilità: rassegnarci o lavorare per migliorare le cose e …. rassegnarci non è tra le nostre caratteristiche.

Easy to read

Easy to read è una metodologia di semplificazione e miglioramento della leggibilità nata per rendere accessibili le informazioni anche alle persone con disabilità intellettiva.

E’ molto efficace per tutte quelle situazioni dove i testi hanno un contenuto informativo, normativo: leggi, informazione giornalistica, informazioni su procedure ad uso del pubblico in contesti complessi (ospedali, comuni, biblioteche). E’ invece una modalità di intervento non adatta per i testi narrativi, dove la componente evocativa ed emotiva rischia di essere penalizzata.

Il gruppo di lavoro e il modello di traduzione in simboli

Il gruppo di lavoro costituito da Brunella Stefanelli, Nicola Rabbi, Anna Sardo, Luca Errani, Morena Melchioni, Daniele Saccani, Giorgia Artoni, ha tradotto il testo in simboli secondo il modello consapevole della morfologia, curato dal Centro studi inbook. Per approfondimenti e strumenti riguardo questo modello il riferimento è il sito csinbook.eu.

Allegati

Estratto dal testo, le prime 2 pagine in versione simbolica.

Le nostre parole guida sui primi dodici articoli della Costituzione. Testo introduttivo di Francesco Clementi, Università di Perugia

La versione easy to read degli articoli fondamentali della Costituzione, base utilizzata per la traduzione in simboli

Riferimenti

Gis, Genitori per l’inclusione sociale, Reggio Emilia

Easy to read, il sito di riferimento per l’Italia